ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE IN REPUBBLICA CECA

Fuori dai tradizionali circuiti turistici, c’è una Repubblica Ceca tutta da scoprire, fatta di sudore, ingegno, tradizione, avventura e orgoglio. Itinerari insoliti e poco noti svelano una terra moderna, dove il progresso ha lasciato il segno.

Lo sapevate che l’inventore delle zollette di zucchero era Ceco? E l’inventore dei lampioni elettrici? Già, e anche l’inventore del fornelletto elettrico da campeggio e il genio che ha rivoluzionato la vita di tutti i quattrocchi, progettando le lenti a contatto morbide.

La Repubblica Ceca, oltre ad avere musei insoliti come quello delle campane e del teatro nero, è piena di ricchezze nascoste e curiose. Se siete appassionati di storia e volete vedere un luogo da un punto di vista originale, preparatevi ad avventurarvi tra le numerose testimonianze di come l’uomo abbia saputo sfruttare, sfidare, valorizzare, trasformare e difendere la sua terra.

Qui in Cechia, paese dai mille volti e dalle infinite risorse, archeologia industriale significa fabbriche, stabilimenti e ciminiere, mulini, viadotti, fortezze e molto altro.

Sono oltre 400 i monumenti tecnologici, industriali ed etnografici in Repubblica Ceca: dal museo rurale all’aperto al sito minerario, dal birrificio artigianale all’opificio, dai canali d’irrigazione ai viadotti ferroviari, dalle torri panoramiche alle miniere, dai forti di guerra ai mulini, dalle botteghe di artigianato all’industria.

Continua a leggere l’articolo su Latitudeslife

Advertisements

2 thoughts on “ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE IN REPUBBLICA CECA

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s