VIAGGI SOLIDALI: I CAMPI DI VOLONTARIATO NEL MONDO

Partire per le vacanze e dedicare tempo ed energie a una giusta causa, che sia ripulire le spiagge delle coste italiane, insegnare inglese in una scuola in Bolivia o accudire leoni in Sud Africa.

Perché si può fare volontariato anche di persona, spostandosi dove c’è bisogno di un aiuto concreto insieme a associazioni umanitarie che da anni operano in quel luogo. Un’ottima alternativa al villaggio vacanze e alla vacanza studio, per conoscere parti di mondo da un punto di vista interno, più vero.

Viaggi sensibili e solidali, esperienze di vita dense di emozioni, che non vi faranno riposare ma sicuramente vi lasceranno qualcosa in più.

Con tanta voglia di fare e spirito di adattamento, si vive a contatto con la popolazione locale, spesso ospitati da una famiglia, imparando i loro usi e costumi e rimboccandosi le maniche durante il giorno.

Ci sono sia azioni dedicate alla protezione dell’ambiente e alla protezione degli animali, sia attività dedicate alla distribuzione di aiuti umanitari e alla cura di persone in situazioni difficili, come i bambini di strada, quelli cresciuti negli orfanotrofi e i malati di Aids.

Ma non pensate che per aiutare bisogna per forza essere disposti a passare mesi e mesi a lavorare dall’altra parte del globo. Si può partire anche solo per una settimana e le destinazioni sono tante quante le Ong che organizzano campi di volontariato. Giovani forti e pronti a fare attività fisica, viaggiatori con voglia di dare una mano, pensionati con tanto tempo libero che scelgono di rimettersi in gioco, abitué e persone alla prima esperienza: l’unico requisito per poter partecipare è l’entusiasmo.

Per chi sceglie soggiorni brevi e low cost, meglio non allontanarsi dall’Italia e raggiungere i volontari di Legambiente lungo la penisola, in quelle aree bellissime che purtroppo sono rimaste abbandonate. Grazie al programma di tutela, ripristino e valorizzazione ambientale, nei campi ci si occupa dei sentieri di montagna, dei borghi medievali, dei parchi naturali, ma anche di ripulire spiagge e fondali marini.

La durata dei soggiorni varia tra i 10 e i 15 giorni e i costi si aggirano intorno ai 200 euro. Tra le destinazioni, ci sono le isole minori di Alicudi, Favignana, Asinara, Capraia, Itaca e la Laguna di Venezia, le cime alpine delle Dolomiti, le località di Gallipoli, Siracusa, Noli, Castelnuovo del Garda.

Anche i campi del WWF sono un ottimo modo per conoscere la natura e imparare a rispettarla: quest’anno, ci si dedica alla protezione delle tartarughe marine nei campi di Palizzi in Calabria e  Torre Salsa in Sicilia. Ma non solo, si organizzano anche campi scuola per i più piccoli e vacanze eco-sostenibili in tutta Italia, per chi vuole dare un contributo senza lavorare.

Articolo pubblicato su Latitudeslife.com

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s