10 COSE DA FARE A LUBLINO, POLONIA

Lublin-Poland

Cittadina accogliente e colorata con i suoi edifici in un particolarissimo stile rinascimentale, Lublino è uno dei maggiori centri culturali della Polonia ed è sede di numerosi festival di danza, teatro e musica. Crocevia mercantile e importante punto di unione fra l’Europa occidentale e quella orientale nel corso della storia, oggi è meta di artisti, scienziati, studenti e imprenditori. Ecco come scoprirla in 10 mosse.

1. Salire sulla Torre della Trinità e guardare dall’alto la città vecchia, il borgo medievale meglio conservato della Polonia costruito sui colli Czwartek, Grodzisko, Zamkowe  e Staromiejskie.

2. Aspettare le 12 in piazza Łokietek, davanti al Nuovo Municipio neoclassico, per sentire il trombettiere intonare il caratteristico segnale dal balcone della torre.

3. Passeggiare per via Krakowskie Przedmieście, il salotto di Lublino, tra café, ristoranti e negozi.

4. Sedersi a un tavolino della storica pasticceria Semadini, che da 160 anni ingolosisce i Lublinesi, e assaggiare una fetta di kremówka, il dolce preferito di papa Woytila a base di pasta frolla e crema pasticcera.

5. Visitare il museo nelle mura del Castello di Lublino, costruito in stile neogotico nel 1828 sulle rovine di una residenza reale e utilizzato come prigione fino al 1954.

6. Mimetizzarsi con gli studenti e entrare nell’ l’Università Cattolica di Lublino, dove studiò e insegnò Karol Wojtyła.

7. Scoprire la Lublino sotterranea, al di sotto dell’antico nucleo cittadino, attraverso le cantine degli antichi magazzini mercantili e le enoteche dell’epoca della fioritura cittadina.

8. Ammirare l’interno della basilica domenicana di S. Stanislao, uno tra gli esempi più belli e preziosi di arte sacra in Polonia. Ci sono affreschi in ogni angolo, comprese le colonne, non c’è posto nella Chiesa che non sia dipinto di rosa, blu e oro.

9. Allontanarsi dalla città e godersi un pomeriggio immersi nel verde, a piedi, a cavallo o in canoa .

10. Visitare il campo di concentramento di Majdanek, a 4 km da Lublino, che è arrivato a contenere 50mila prigionieri e, assieme ad Auschwitz, è tristemente noto per aver fatto uso del terribile gas Zyklon B.

Articolo pubblicato su Latitudeslife.com

Leggi gli altri post 10 cose

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s