10 COSE DA FARE A LUBLINO, POLONIA

Lublin-Poland

Cittadina accogliente e colorata con i suoi edifici in un particolarissimo stile rinascimentale, Lublino è uno dei maggiori centri culturali della Polonia ed è sede di numerosi festival di danza, teatro e musica. Crocevia mercantile e importante punto di unione fra l’Europa occidentale e quella orientale nel corso della storia, oggi è meta di artisti, scienziati, studenti e imprenditori. Ecco come scoprirla in 10 mosse.

1. Salire sulla Torre della Trinità e guardare dall’alto la città vecchia, il borgo medievale meglio conservato della Polonia costruito sui colli Czwartek, Grodzisko, Zamkowe  e Staromiejskie.

2. Aspettare le 12 in piazza Łokietek, davanti al Nuovo Municipio neoclassico, per sentire il trombettiere intonare il caratteristico segnale dal balcone della torre.

3. Passeggiare per via Krakowskie Przedmieście, il salotto di Lublino, tra café, ristoranti e negozi.

4. Sedersi a un tavolino della storica pasticceria Semadini, che da 160 anni ingolosisce i Lublinesi, e assaggiare una fetta di kremówka, il dolce preferito di papa Woytila a base di pasta frolla e crema pasticcera.

5. Visitare il museo nelle mura del Castello di Lublino, costruito in stile neogotico nel 1828 sulle rovine di una residenza reale e utilizzato come prigione fino al 1954.

6. Mimetizzarsi con gli studenti e entrare nell’ l’Università Cattolica di Lublino, dove studiò e insegnò Karol Wojtyła.

7. Scoprire la Lublino sotterranea, al di sotto dell’antico nucleo cittadino, attraverso le cantine degli antichi magazzini mercantili e le enoteche dell’epoca della fioritura cittadina.

8. Ammirare l’interno della basilica domenicana di S. Stanislao, uno tra gli esempi più belli e preziosi di arte sacra in Polonia. Ci sono affreschi in ogni angolo, comprese le colonne, non c’è posto nella Chiesa che non sia dipinto di rosa, blu e oro.

9. Allontanarsi dalla città e godersi un pomeriggio immersi nel verde, a piedi, a cavallo o in canoa .

10. Visitare il campo di concentramento di Majdanek, a 4 km da Lublino, che è arrivato a contenere 50mila prigionieri e, assieme ad Auschwitz, è tristemente noto per aver fatto uso del terribile gas Zyklon B.

Articolo pubblicato su Latitudeslife.com

Leggi gli altri post 10 cose

Advertisements

10 COSE DA FARE A COPENAGHEN

copenhagen-denmark

Copenaghen, la vivace e ordinata capitale danese è il teatro perfetto per un weekend d’arte e di design, ma anche piacevoli giornate da trascorrere tra vie pedonali in uno scenario dipinto, parchi cittadini, piste ciclabili, ristoranti, birrerie. Ecco 10 cose da non perdere.

1. Passeggiare lungo le rive di Nyhavs ammirando le coloratissime case in stile danese e le vecchie barche in legno.

2. Arrivati sul lungomare, foto ricordo alla celebre statua della Sirenetta, omaggio alla favola di Andersen.

3. Sentirsi bambini al Tivoli, il parco divertimenti più famoso della Danimarca, attivo da oltre 150 anni e particolarmente affascinante a Natale.

4. Scoprire il design danese al Danish Design Centre, situato proprio d fronte ai giardini Tivoli.

5. Guardare Copenaghen dall’alto della Round Tower, antico osservatorio costruito nel XVII secolo e attaccato alla chiesa Trinity.

6. Pranzare come i danesi, con una fetta di pane nero, burro e aringhe marinate o gamberetti.

7. Noleggiare una barca e scivolare tra gli storici canali di Christianshavn, isola artificiale perfettamente inglobata nel tessuto cittadino.

8. Gironzolare tra le vie del centro e curiosare nei negozietti di Osterbro, Vesterbro e Norrebro.

9. Prendere 10 minuti di treno per Elsinore e visitare il Castello di Kronborg, conosciuto per l’Amleto di Shakespeare.

10. Bere una birra Carlsberg e brindare al suo fondatore danese Carl Jacobs.

Articolo pubblicato su Latitudes

ISOLE SVALBARD, NORVEGIA. CIAO CIAO ORSO

polar-bear-svalbard

Certo che vivere al Circolo Polare Artico non deve essere facile. Freddo e luce a parte, bisogna fare i conti con l’orso polare. Bello, bellissimo in fotografia e nella versione peluche, ma terribilmente spaventoso dal vivo. Infatti, i ricercatori della stazione internazionale di Ny Alesund viaggiano armati: è vietato uscire dai confini delle basi da soli e senza fucile e occorre tenere gli occhi ben aperti.

Per stare più tranquillo, lo scorso anno un ingegnere toscano ha trovato una soluzione veloce e divertente: bolide anti-orso polare. L’inventore si chiama Argeo Bartolomei, il titolare della Argos, un’azienda di engineering ferroviario con base a Pistoia, oltre che zio premuroso di un giovane scienziato che lo scorso anno ha vinto una borsa di studio per un soggiorno alla base del Cnr. Preoccupato del fatto che per raggiungere i vari siti di ricerca si dovessero affrontare anche un paio di chilometri a piedi con il rischio di incontrare l’orso polare, in quattro e quattr’otto lo zio ha realizzato una bici artica a motore. Si tratta di uno strano mezzo con gomme chiodate, propulsione elettrica e batteria in grado di resistere ai 30 sottozero e, con qualche ritocco alla centralina, può sfiorare i 50 all’ora sulla neve.

10 COSE DA FARE ALLE ISOLE SVALBARD

svalbard-islands

Oltre la Norvegia e appena prima del Polo Nord, le Isole Svalbard sono tra i luoghi più affascinanti e impervi al mondo. Ecco 10 cose da fare per viverle al massimo.

1. Stupirsi di fronte al sole che non tramonta mai, in estate. Oppure divertirsi a cercare la magia delle aurore boreali, in inverno.

2. Avventurarsi nell’incredibile paesaggio artico a bordo di una slitta trainata da cani.

3. Armarsi di binocoli e andare alla ricerca di renne, volpi artiche, trichechi e orsi polari in un safari in motslitta.

4. Salire su una canoa e lasciarsi condurre lungo la costa, accompagnati da foche e uccelli migratori.

5. Gustare un piatto a base di salmone freschissimo, buono come lo sanno preparare qui.

6. Fare una crociera fino a Ny Alesund e fotografare il busto di Roald Amundsen, l’esploratore che per primo arrivò al Polo Nord.

7. Sempre a Ny Alesund, ammirare la Amundsen-Nobile Climate Change Tower, una torre di 34 m installata dal Cnr nel 2009 per studiare le variazioni climatiche.

8. Sempre sulle orme dei grandi esploratori del passato, vale una visita lo Spitsbergen Airship Museum, dedicato al generale italiano Umberto Nobile, a Longyearbyen.

9. Sa non perdere la Galleria e il Museo Svalbard, per conoscere un po’ meglio il folklore e la storia del luogo.

10. Mangiare waffle norvegesi e bere caffè insieme alla gente del luogo nella chiesa di Longyearbyen, solo il martedì sera.

polar-bear-prints

10 COSE DA FARE A LAS VEGAS

las-vegas-sin-city

Paradiso dell’eccesso dove tutto è possibile, Las Vegas è un grande parco giochi per adulti fatto di casinò e feste, cocktail e spettacolo. Ecco 10 cose da non perdere nella capitale del vizio.

1. Iniziare con un giro sulla Strip, il boulevard su cui si affacciano i più importanti hotel della città, dalla piramide del Luxor ai canali con tanto di gondola e e riproduzione di San Marco del Venetian, dal vulcano artificiale del Mirage alla Tour Eiffel in miniatura del Paris Paris, dalle sirene del Treasure Island alle montagne russe del New York-New York.

2. Con un orologio da polso e un budget prefissato, provare il brivido del gioco d’azzardo nei casinò della città.

3. Abituarsi al kitsch e comprare qualche souvenir degno di questo aggettivo.

4. Assistere a uno spettacolo del Cirque du Soleil in programma in vari hotel di Fremont Street.

5. Fare una pazzia e sposarsi o vedere un matrimonio in una delle chapel di Las Vegas.

6. Di sera, ammirare i giochi di luce sulle fontane del Bellagio.

7. Fare un tuffo nel passato e giocare a flipper nella Pinball Hall of Fame, una stanza con ben 141 pezzi vintage.

8. Urlare a squarciagola sulle giostre dello Stratosphere.

9. Noleggiare un’auto e visitare il Grand Canyon, fermandosi ad ammirare il panorama lungo la strada.

10. Sulla via del ritorno, fare una deviazione per la Hoover Dam, la più alta diga di cemento di tutto l’emisfero occidentale, costruita sul fiume Colorado.