10 COSE DA FARE NELLA RIVIERA MAYA, MESSICO

rivieramaya

Situata sulla costa a sud di Cancún e affacciata sul Mar dei Caraibi, la Riviera Maya è la perla del Messico, sinonimo di vacanza da sogno: 130 km di spiagge bianchissime circondate da villaggi, siti archeologici e giungla, una barriera corallina dove fare snorkeling e migliaia di profonde cenotes dove immergersi e nuotare tra i pesci. Ecco come scoprirla in 10 mosse.

1. Nuotare con vista sulle rovine di Tulum, un delizioso sito archeologico a picco sul mare.

2. Isolarsi dal mondo a Playa de Paamul, una spiaggia isolata e tranquilla, circondata dalle scogliere.

3. Sentirsi piccoli davanti alla piramide di Chichen a Chichen Itza, tra i siti archeologici più importanti del Messico, nominato fra le sette meraviglie del mondo.

4. Correre sulla sabbia chiara della Playa de Xcacel, dove da maggio a ottobre le tartarughe marine depongono le uova.

5. Gita in catamarano alla Isla Mujeres, accompagnati dai delfini.

6. Passeggiare nei 528.000 ettari di verde della Riserva della Biosfera di Sian Kaan, a Punta Allen, uno dei luoghi Unesco più belli del mondo, dove vivono uccelli e mammiferi di almeno cento specie diverse.

7. Fare snorkeling nelle acque turchesi della riserva ecologica di Punta Sur, paradiso marino nella parte meridionale dell’isola di Cozumel.

8. Gironzolare per Muyil, una delle città più antiche delle rovine Maya, i cui resti sono quasi mimetizzati dalla fitta foresta.

9. Immergersi nell’acqua dolce e cristallina di una delle 3mila cenotes della zona, dove un tempo si svolgevano le antiche cerimonie Maya. Nel parco Aktun Chen si scende a 12 metri di profondità, tra stalattiti e stalagmiti.

10. Mangiare tortillas con salse piccantissime sulla Quinta Avenida di Playa del Carmen e poi scatenarsi nella discoteca Blue Parrot, sulla spiaggia.

Leggi il reportage su Latitudeslife.com

Vai alle altre 10cose

Advertisements

10 COSE DA VEDERE IN INDONESIA

Indonesia-Bromo-Tengger-Semeru

1. Tra i tanti vulcani che punteggiano l’Indonesia, la gigantesca caldera del Tengger, nel Bromo-Tengger-Semeru national park è tra le più spettacolari. Cinque vulcani creano un paesaggio lunare dominato dal perfetto e altissimo cono del Semeru.

2. Nel centro di Java si trova Borobudur, un grande e famoso tempio buddista risalente al VIII e IX secolo, ancora più suggestivo al tramonto.

3. Lontano dalle spiagge turistiche di Bali, il cuore montuoso dell’isola, ricoperto di foreste e costellato di laghi vulcanici, toglie il fiato con i suoi templi immersi nel verde.

4.  Situato nella costa sud di Bali, Pura Luhur Ulu Watu è tra i templi più affascinanti dell’isola, affacciato su una scogliera a circa 100 m sul livello del mare.

5. Gili Kondo è un’isoletta al largo della costa orientale dell’isola di Lombok. Se avete una tenda, una maschera e amate lo snorkeling questo è un vero paradiso con fondali corallini e pesci coloratissimi.

6. Il parco nazionale di Kelimutu è formato da tre laghi all’interno di un cratere, tutti di tre colorazioni differenti e cangianti negli anni. Meglio raggiungerlo con una lunga passeggiata al mattino presto prima del sorgere del sole.

7.  Le isole vulcaniche che formano il parco nazionale di Komodo sono abitate da oltre 5000 lucertole giganti, detti ‘draghi Komodo’ per il loro comportamento aggressivo e perchè si trvano solo qui.

8. Sull’isola Moyo si trovano soltanto un paio di villaggi di pescatori. Il resto è tutto natura, foresta, cascate e fondali abitati da una diversissima e colorata fauna ittica.

9. La città di Labuhan Bajo sorge di fronte al parco nazionale di Komodo, sulla costa occidentale dell’isola di Flores. Da qui, le mille isole che punteggiano la baia sono uno spettacolo imperdibile quando il tramonto colora l’orizzonte di arancio, rosso e violetto.

10. L’Indonesia patinata delle località turistiche lontana anni luce dalla realtà dei villaggi di montagna dell’isola di Flores, dove vivono piccole comunità animiste in case tradizionali dal fascino antico.

Leggi il reportage “Indonesia. Coriandoli multicolori” su Latitudeslife.com

Leggi gli altri articoli 10 cose su questo blog

COSTA RICA: PURA VIDA SOSTENIBILE

costa-rica-nature-pura-vida

Oasi di tranquillità nel turbine dell’America Centrale, la Costa Rica è un paese di foreste tropicali, vulcani ancora attivi, laghetti, cordigliere e spiagge infinite. Le bellezze naturali, il patrimonio floreale e faunistico e l’illuminato programma di tutela ambientale che i governi hanno portato avanti negli anni, attirano turisti da tutto il mondo, facendone un paradiso del turismo ecologico.

Qui la vita è un continuo contatto con la natura, sia che si risalgano i torrenti con l’acqua fino al ginocchio per osservare da vicino qualche bradipo, sia che si cavalchino le onde a bordo di un surf, si passeggi tra i fiori o si resti tutto il giorno stesi sulla sabbia. È la pura vida, quella vera, autentica, quella per cui tanti turisti vengono in vacanza qui. I tropici a basso impatto ambientale.

Oltre a numerosi centri balneari dove cancellare il brusio cittadino con il rumore delle onde, ci sono ben 26 parchi nazionali, più un’altrettanto nutrita serie di riserve naturali, per un totale di 161 aree protette, più di un milione di ettari. Parecchi per un Paese così piccolo. Con un cappello da esploratore in testa, si attraversano questi mondi selvaggi, in punta di piedi, per non disturbare le creature che hanno la fortuna di vivere ai tropici.

costa-rica-birds

Leggi il reportage “Costa Rica e altri animali” su Latitudeslife

COLOMBIA, I CORALLI DEL ROSARIO

colombia-islas-del-rosario-map

Il Parco Nazionale di Islas del Rosario, detto anche Corales del Rosario, è formato da una miriade di isole e isolette, come tanti pezzetti di corallo sparpagliati a circa 46 km a sud-ovest della costa caraibica di Catagena de Indias. In tutto sono 27 piccoli sogni di sabbia color polvere, acqua di cristallo, gioielli subacquei e vivace vita marina.

L’intera area protetta è di circa 20 ettari ed è la casa di oltre 1300 specie di animali e piante: uno straordinario e prezioso patrimonio naturale, che lo rendono un paradiso per gli amanti della natura, con escursioni sulla terraferma tra le fitte foreste di mangrovie, ma soprattutto immersioni e snorkeling per ammirare la straordinaria diversità di alghe, spugne, coralli, crostacei, pesci che si muovono intorno alla barriera corallina e nelle lagune interne. Le isole più grandi dell’arcipelago sono Isla Grande e Isla del Rosario e si raggiungono in poco più di un’ora di barca da Cartagena, attraversando la baia, attraverso lo stretto di Bocachica e passando tra la Bateria de San Josè e il fuerte San Fernando, con il vento in faccia e sole che scotta la testa.

islas-del-rosario-colombia-barca

Leggi il reportage “Fuga in un’isola deserta? Al largo di Islas del Rosario” su Latitudeslife

 

INDIA, TUTTI AL MARE IN KERALA

india-kerala-mare

Con i suoi circa seicento chilometri di litorale formati da immense spiagge sabbiose, promontori rocciosi e distese di palme da cocco, il Kerala vanta alcune tra le spiagge più belle dell’India.

La località balneare più famosa è Kovalam, tre mezzelune di sabbia a soli 16 km a sud della capitale Thiruvananthapuram, considerata da molti il lido più affascinante del Paese nonostante un caotico sviluppo edilizio che ne ha cementificato il lungomare. Per la sua posizione e per la bellezza della location, è la zona più costosa e attira ogni anno turisti da tutto il mondo.

Non troppo lontano, 40 Km a nord della capitale, si trova Varkala, località turistica un po’ più tranquilla e molto apprezzata per le sue spiagge accompagnate da scogliere e vegetazione rigogliosissima. In alto sta la cittadina, mentre sotto un orlo di roccia rossa stanno meravigliose lingue di sabbia dorata come la famosa Papanasam.

Da non perdere anche una visita a Kappad, località nel nord del Kerala dove sbarcò il navigatore portoghese Vasco da Gama nel 1498, oggi incantevole luogo di vacanza specializzato nei trattamenti ayurvedici.

Scarica gratis l’ebook di Latitudes su tablet e smartphone Apple (da Apple store) e android (da Google play). Oltre 300 pagine di reportage tra foto e testi per sognare l’India.