LA MILANO DEL FUTURO

 

porta nuova instagram-3

 

Una navicella spaziale è atterrata a Milano in una notte senza vento. Due alieni alti e con la testa a punta sono scesi in ricognizione tra le case della città, hanno studiato una posizione strategica con i loro marchingegni ipertecnologici e hanno borbottato qualcosa. La mattina dopo, era nato un nuovo quartiere che sembra venire direttamente dal futuro: Porta Nuova.

Mi piace pensare così, quando mi aggiro tra le pareti specchiate di questo angolo di modernità nel cuore della città del Salone del Mobile, dove ho appena realizzato un reportage per Latitudeslife. Eccone un anticipo.

porta nuova instagram-4

 

Porta Nuova è il più recente quartiere di Milano, un progetto firmato da architetti di fama internazionale per riqualificare la zona vicino alla stazione di Porta Garibaldi. Ne è stata inaugurata una parte lo scorso ottobre, ma alcune zone sono ancora in costruzione.

porta nuova instagram-2

 

Con i suoi edifici a specchi dalle linee regolari, Porta Nuova ha ridisegnato lo skyline della città. Spicca con la sua punta affilata la Unicredit Tower, il grattacielo più alto d’Italia.

porta nuova instagram-1

 

Dall’alto è ancora più evidente il contrasto tra la nuova e la vecchia Milano. Ecco le vie della movida e le colorate case di ringhiera dove gallerie, negozi e altre realtà si preparano agli eventi di design organizzati in occasione del Salone del Mobile.

porta nuova instagram-6

 

Questa foto è stata scattata dalla terrazza della galleria Sozzani in Corso Como 10, uno spazio espositivo che ospita mostre di fotografia, moda e design. Nello stesso complesso, si trovano anche un negozio, la libreria, una caffetteria e un hotel esclusivo con sole tre camere.

porta nuova instagram-7

 

Leggi tutto il reportage che ho realizzato per Latitudeslife nella versione iPad del magazine (apple store) e sullo sfogliabile online, a partire da venerdì 5 aprile.

Advertisements

COMO, ARTE E MUSICA IN MOSTRA

canzo-como-arte-musica

L’arte va in mostra a Canzo, borgo storico in provincia di Como, con la rassegna Canzo, Cittadella dell’Arte e della Musica organizzata dall’Associazione NonSoloTurismo nella Villa ex Magni Rizzoli dal 16 al 24 febbraio 2013.

Nove giorni di arte e musica, con una mostra collettiva e due concerti, che animeranno la piccola cittadina dell’AltaBrianza e l’affascinante villa in stile neomedievale dei primi del ‘900, che si immerge  in un parco secolare.

Evento principale sarà la mostra dal titolo Incontri, curata dal pittore e scultore milanese Walter Pozzato. Sono circa 100 le opere in esposizione tra sculture, acquerelli e dipinti di sei artisti  di diversa estrazione e formazione, messi a confronto per la prima volta: Felice Beltramelli, Paolo Cucinato, Luigi Dino-Guida, Gino Francesco Paresce, Bruno Saba e lo stesso Walter Pozzato.

La rassegna si arricchisce inoltre grazie a due momenti musicali organizzati nella Villa. Sabato 16 febbraio alle 21, ilconcerto “Brasil”, una rivisitazione della musica brasiliana del ‘900 dell’ensemble Cuartet e patrocinato dal Consolato Generale del Brasile a Milano.

Venerdì 22 febbraio alle 21, sarà invece la volta del violinista Matteo Fedeli con il recital per violino e pianoforte“Uno Stradivari per AISM”, dedicato all’Associazione Italiana Sclerosi Multipla.

 

Info utili:

Quando: 16-24 febbraio 2013

Dove: Villa ex Magni Rizzoli, via Verza 23, Canzo (CO)

– Mostra Incontri: lunedì – venerdì 14:00 -18:00 (chiusura martedì) / sabato – domenica 10:30 – 18:30, ingresso Libero

– Concerto  Brasil: 16 febbraio 2013 ore 21, biglietti 18 euro, ridotto 15 euro

– Concerto Uno Stradivari per AISM: 22 febbraio 2013 ore 21, biglietti 20 euro

 

BIT, IL TURISMO IN FIERA A MILANO

bit-milano

Torna come ogni anno la Borsa Internazionale del Turismo (Bit), il più grande evento dedicato all’esposizione del prodotto turistico italiano, che da giovedì 14 a domenica 17 febbraio accoglie operatori del settore e pubblico nella fiera di Rho, a Milano.

Con circa 2.000 espositori provenienti da 120 Paesi, la Bit prevede sezioni specifiche legate alle diverse tipologie turistiche, con un occhio verso le nuove tendenze di viaggio. In mostra, enti del turismo, compagnie aeree, tour operator, media, agenzie di viaggio, ma anche agriturismi e hotel con tante proposte per il 2013. Mentre i primi due giorni sono dedicati esclusivamente agli esperti del settore, il weekend apre a tutti i viaggiatori in cerca di idee per le prossime partenze, che possono così raccogliere materiale informativo e nuovi spunti per conoscere il mondo.

Momento d’incontro e di scambio ad alta visibilità, la fiera si articola in giornate e spazi esclusivi in cui domanda e offerta hanno modo di incontrarsi e concludere trattative in un clima altamente professionale. Sarà dedicato anche ampio spazio al dibattito e alla formazione, con workshop rivolti alle figure professionali del turismo. Per gli agenti di viaggio, è interessante il convegno sulle tecniche di vendita e negoziazione , mentre per i gestori delle strutture ricettive, sono da segnalare gli incontri sull’accoglienza su misura per i turisti cinesi e sull’utilizzo di Youtube per promuovere il proprio hotel.

Come lo scorso anno, inoltre, la manifestazione sarà anche un’occasione per guardare alle nuove opportunità del web 2.0 e della tecnologia mobile: tra i tanti eventi, un incontro dedicato al turismo online, “Online Tourism Surviving kit”, uno sul mondo di facebook, “Focus on Facebook”, “Tourism Mobile Application Marketing”, sulle App per tablet e smartphone, e “Reputazione online”.

 

Bit – Borsa Internazionale del Turismo

Quando: da giovedì 14 a domenica 17 febbraio, orari 9.30 – 18.30

 

BIT-2013

SHOPPING A MILANO, LOW COST

shopping-milano

Il nostro tour di compere nella capitale della moda italiana non poteva concludersi che con gli outlet. Per chi desidera lanciarsi in uno shopping compulsivo senza freni, Milano ha un gran numero di negozi stock che svendono capi griffati di ogni tipo. Se ne trovano grandi e piccoli, sia in centro sia in periferia, tutti raggiungibili con i mezzi di trasporto pubblico.

Tra quelli più centrali, ci sono gli outlet di Bruno Magli ed Etro, in cui si trovano i modelli delle passate collezioni, Diffusione Tessile, lo spaccio del Gruppo Max Mara, e poi ancora Luciano Soprani, Kookai, lo store multimarca The Highline e Il Salvagente. Per borse e valigie a prezzi scontati, invece, ci sono la raffinata ditta Valextra e l’outlet della pelletteria Le Sac.
Un po’ fuori città, invece, troviamo invece il Segrate Outlet Village a Segrate, lo spaccio dei Fratelli Rossetti a Parabiago, quello di Dolce & Gabbana a Legnano, quello di Timberland a Pero, Levi’s a Cernusco sul Naviglio e Samsonite a Corsico.

Chi invece ama il vintage, può recarsi al Mercatino dell’usato, in via Zurigo, dove si trovano occasioni a prezzi stracciati. C’è l’imbarazzo della scelta tra abbigliamento di ogni tipo, mobili, complementi d’arredo, libri e oggettistica varia a prezzi scontatissimi. Inoltre, è anche possibile vendere abiti e oggetti in buono stato e barattarlo con qualcos’altro o pattuire una cifra. La domenica mattina, invece, tra i Navigli e Porta Genova si svolge un grande mercato dove trovare oggetti di ogni tipo, antiquariato, collezionismo e modernariato in un’atmosfera multietnica e vivace.

SHOPPING A MILANO, IL QUADRILATERO DELLA MODA

milano-shopping-montenapoleone

Coninua il nostro tour di shopping nel centro di Milano. Tempio da visitare per chi ama vestirsi bene, è il celebre Quadrilatero della moda, la zona più esclusiva della città, che comprende via Montenapoleone, via della Spiga, via Sant’Andrea, via Manzoni e via Santo Spirito. Partite dalla fermata della metropolitana San Babila, infilate corso Venezia e poco più avanti riconoscerete via della Spiga dalle vetrine e dal via vai di sacchetti firmati. Da qui in poi, alla base di palazzi di prestigio, si trovano i negozi dei migliori stilisti: tra boutique dal design minimal e ambienti più sfarzosi, il lusso è protagonista assoluto, celebrato dalle ampie vetrine e ostentato in ogni modo. All’interno, eleganti commessi dai modi garbati mostrano costosi oggetti del desiderio, da venerare come opere d’arte: calzature, cappelli, cappotti e abiti da sera, ma anche borse griffate, cinture, gioielli disegnati dagli stilisti più prestigiosi. Pochi possono permettersi di fare acquisti da queste parti, ma vale almeno una visita. Ecco dove andare.

Partendo da via della Spiga, si incontrano le vetrine di D&G, Krizia, Sergio Rossi, Gianfranco Ferré, Bottega Veneta, Tod’s, Genny, Prada, Bulgari, Chopard. Si prosegue in via Sant’Andrea, trasversale di via della Spiga, dove ci sono le boutique di Chanel, Fendi, Armani, Moschino, Kenzo, Cesare Paciotti, Hermés, Prada, Trussardi. Nella elegante quanto famosa via Montenapoleone, si trovano gli atelier-showroom di Gucci, Versace, Salvatore Ferragamo, Fratelli Rossetti, Etro, Loro Piana, Luis Vuitton, Prada, Valentino, Cartier. In via Manzoni, infine, va ricordato al numero 31 il multi-concept-store di Giorgio Armani, che comprende gli showroom Emporio Armani, Armani casa e Armani fiori, e il lounge bar dallo stile fashion Emporio Armani Cafè. Non fa parte del quadrilatero della moda ma va compreso nel pellegrinaggio alla ricerca delle griffe più famose, la Rinascente, storico centro commerciale che deve il suo nome a Gabriele D’Annunzio e riunisce tutti gli stilisti in un trionfo di tentazioni.